Seleziona una pagina
Il Santuario di San Costantino si colloca a sud est dell’abitato di Sedilo, alla distanza di circa 1 km dal centro storico, in località Monte Isei, sull’orlo del pianoro sovrastante la sponda Nord del lago Omodeo. Sa corte di San Costantino è quasi interamente chiusa da una muraglia e al suo interno sorgono la chiesa, i muristenes e la casa de s’eremitanu (del custode). Il termine sa corte richiama la “curtis” medievale, che in Sardegna stava ad indicare una semplice azienda, abitata da poche persone, dentro un latifondo ecclesiastico o privato. In passato sa corte non era così piccola, ma comprendeva probabilmente i terreni circostanti e la proprietà era della chiesa o del monastero.

Indagine conoscitiva

Gli elaborati grafici del Santuario di San Costantino e delle singole architetture (ricostruzioni cartografica alla scala 1:200/1:500, piante, prospetti e sezioni architettoniche degli edifici di rilievo) sono stati realizzati mediante il rilievo topografico con apposita strumentazione e attraverso la misurazione diretta delle architetture. E’ stata elaborata una scheda informativa, contenente dettagliate informazioni su consistenza (volume, etc.), caratteristiche costruttive, dotazioni tecnologiche, elementi architettonici, stato di conservazione, destinazione e grado d’uso. Vengono fornite, inoltre, indicazioni sugli interventi consentiti per ogni elemento analizzato.

Arco – Portale

Muristenes

San Costantino ovest

San Costantino est

La struttura del Piano

La documentazione conoscitiva è stata successivamente aggregata in carte tematiche generali, nelle scale 1:20000/ 1:5000/ 1:500, da cui è possibile ricavare una lettura unitaria complessiva delle caratteristiche paesaggistiche dell’ambito.

La struttura del piano comprende oltre alle carte tematiche conoscitive anche le tavole di progetto in cui sono raccolti gli interventi che il piano propone per il Santuario.

Tavole

Inquadramento paesaggistico

Inquadramento territoriale di Sedilo, in evidenza l’ambito del Piano particolareggiato del Centro di antica e prima formazione e del Santuario di San Costantino (ZONA “A3″ PUC).

Apri la tavola B4

Planimetria piano terra

Sintesi generale degli interventi consentiti all’interno del Santuario nei piani terra dell’edificato.

Apri la tavola B5

Planimetria piano coperture

Sintesi generale degli interventi consentiti all’interno del Santuario nei piani di copertura dell’edificato.

Apri la tavola B6

Il santuario di San Costantino